descrizione

Perché gocce di armonia? Armonia significa sovrapposizione, incontro, combinazione di suoni diversi. Suonare insieme vuol dire anche ascoltare l'altro per potersi migliorare, per poter sentire la musica con l'altro, per poter costruire insieme. Questo è quello che cerco di fare con i miei studenti: creare armonia, insegnando quanto ascoltare e ascoltarsi sia importante per imparare e conoscere insieme, insegnante inclusa.
Speriamo di comporre, goccia dopo goccia, un mare di sinfonie …
Voglio ringraziare la mia amica Cristina per l'aiuto e l'incoraggiamento, senza di lei questo blog non avrebbe mai avuto inizio. Grazie Crì

Il materiale presente nel blog è stato pubblicato con il permesso dei genitori dei ragazzi.

15 aprile 2011

IA poesia e suoni: l'allitterazione

Quanto è importante il suono nella poesia?

Direi che è l’altra faccia di una moneta, se da una parte abbiamo il significato delle parole e quindi del contenuto insomma “di cosa parla il testo” dall’altra abbiamo il suono delle parole … anche se a volte lo stesso suono ha un suo significato particolare. È il suono che ci culla in una ninna nanna, è il suono che ci fa ricordare una filastrocca, è un suono che ci fa ricordare qualcosa o qualcuno (evocatore), insomma il potere del suono è grande. 

Gli antichi greci non distinguevano la musica, dalla letteratura, dalla danza … tutto era un insieme di arti e la loro poesia, come quella latina, era una melodia e non una semplice sequenza di parole.

Per avventurarci nel “suono poetico” cominciamo da qualche piccolo esempio e alleniamoci a riconoscere i suoni che vengono fuori dalle parole.

Chi ama chiama
Chi ama chiama chi ama,
chiamami tu che chi ami chiami.
Chi amo chiamero’ se tu non chiami

Quali suoni si ripetono? La ch o come scrivono i linguisti e voi nei messaggini k…ma anche la m



Facciamola più difficile
PENNA
E prima di prendere  carta
prendi penna.
Penna di falco o di cigno
penna di pollo, penna
con pancia piena
di inchiostri azzurri e neri
e di ogni colore tranne quello
della carta su cui scriverai.
Prendi penna che punga
la carta e la mano e che lasci
un segno netto e lungo e sottile
che non vi inciampi la formica
ma cada
proprio nel punto dove il mondo
ride. Dunque
un segno che sfiori
Che tiri
Che tenga.

Qui il suono che si ripete è indubbiamente p oltre a qualche altro qua e là

Ma di cosa stiamo parlando?

Vediamo di averne un’idea con qualche altro "esempiuccio"

Tagliare la testa al toro
Si questo è un modo di dire e significa “risolvere in modo deciso un problema” ma non notate una cosetta? Ci sono dei suoni che si ripetono si, proprio la lettera t

Perlana! Passa parola
Questa invece è la frase assillante di una pubblicità, la lettera che si ripete questa volta è la p

Coca Cola, Marilyn Monroe, Mickey Mouse, Cip & Ciop

Ecco una serie di parole che vanno sempre in coppia qualcuna la conoscete già magari altre no: c’è un marchio famoso, il nome di un’attrice meglio uno pseudonimo, il nome americano di Topolino, due famosi scoiattolini dei fumetti … in tutti ci sono dei suoni che si ripetono come abbiamo visto negli esempi precedenti e di esempi ce ne sono tantissimi…

Fiesta ti tenta tre volte tanto.
Sereno è, sereno sarà, se non sarà sereno si rasserenerà
La lingua batte dove il dente duole
Se il coniglio gli agli ti piglia, 
togligli gli agli e tagliagli gli artigli.


Ma perché nei proverbi, nelle pubblicità, nei nomi di personaggi famosi spesso abbiamo suoni che si ripetono?

Indubbiamente il fatto che ci siano suoni “assillanti” ci fa ricordare meglio queste frasi e attira la nostra attenzione sul rapporto che c’è tra una parola e l’altra

Questo gioco di suoni si chiama ALLITTERAZIONE
RIPETIZIONE DI UN SUONO (VOCALE O CONSONANTE) O DI UNA SERIE DI SUONI IDENTICI IN PAROLE DIVERSE, ALL’INTERNO DELLO STESSO VERSO O DI VERSI SUCCESSIVI

Allitterazione deriva dal latino adlitterare, che significa appunto "allineare le lettere"


Prima però di passare alla poesia vera e propria proviamo a divertirci un po’ e andiamo a scoprire il successo che ha l’allitterazione in un altro ambito…artistico









Credetemi le canzoni fanno largo uso dell’allitterazione dalle canzoni un po’ in là con gli anni a quelle più moderne
Se volete divertirvi a cercare le allitterazioni ecco alcune canzoncine per voi ;-)


Allora
Abbiamo capito cosa è l’allitterazione?
Vediamo di esercitarci un po’ propongo una serie di esercizi



ESERCIZIO 1
Dopo aver scelto una lettera costruiamo catene di parole allitteranti.
pane, paese, pacifico, peste , pericolo, pastello, pantano, pallore, pastore, pecore, pallino, prato, passo, perdere, pasto, panca, pancia, pandemonio, pagano, pasta, paga, paniere, pena, pescatore, pesce,……………
Isoliamo fra le parole trovate quelle che appartengono alle stesso campo semantico (cioè che useremmo parlando dello stesso argomento): pecora, pastore, prato, passo, pasto,……;
proviamo a costruire una breve composizione utilizzando le parole isolate.


Esempio
Va il pastore con il gregge
a passo lento
per l’immenso prato erboso.
Una pecora s’è persa. Bela.
Lascia il povero pasto di pane
e cacio il pastore
e lo sguardo attorno gira
mentre già affretta il passo.
Stasera nell’ovile
nessuna pecora mancherà all’appello.




ESERCIZIO 2
Costruiamo catene di parole assonanti e consonanti per esempio in ra – re- ri- ro – ru e dividiamole per classi.


AGGETTIVI: rapido, raro,  carino, marino, sereno, remoto, rapido, arreso, misero, caro, carezzevole, morente, rubato,….


NOMI: mare, corona, marito, rumore, parere, carità, rima, ritmo, re, regina, misura, rovina, azzurro, ritorno, arrivo, mistero, derisione,……..


VERBI: remare, scrivere, deridere, ridere, arrendersi, radunare, ritmare, rubare, scomparire, rischiare,…


Individuiamo un argomento, isoliamo le parole che possono essere adeguate alla produzione di un testo, in prosa o  in poesia.




ESERCIZIO 3
Con parole allitteranti si elaborano TAUTOGRAMMI, esercizi divertenti e creativi.
Un tautogramma è un componimento nel quale tutte le parole hanno la medesima lettera iniziale.


In S


Siamo sempre stupefatti
sotto stellati segreti.
Stasera, silenzio!
Sospira una solitaria speranza
sospesa a un filo sottile.      


ESERCIZIO 4
Un’altra possibile attività è quella di partire da un oggetto e individuare classi di parole che appartengono al campo semantico dell’oggetto individuato e quindi utilizzarle per elaborare testi in prosa e in versi.




ESEMPIO

            salutare, solitario, sanguigno, sincero, sereno, sapiente ,… ( aggettivi
S         sincerità , salute, saluto, sanguinare , sangue, solitudine,…. ( nomi)
            splendere, sanguinare, sorgere, sostare, serpeggiare, sembrare,… ( verbi)

come il SOLE

Senza suono il sole serpeggia
fra steli e sosta sulle foglie;
solitario splende su tutto,
sincero, salutare, sapiente;
sorge e sanguina luce.
Il suo saluto spalanca
strade e nuovi sentieri
quando si sporge dalla sommità
del cielo sereno.


Vediamo che saprete fare voi;-)

primi esperimenti



 Il trattore trainato
da un cavallo che
trotterellava tranquillamente inciampò
su un tronco troncato
poi si rialzò e verso il tramonto
trotterellò.
di Giovanni Battista De Paolis
 IL COCCODRILLO DRILLO
E' MOLTO BRILLO
CADE A TERRA ILLESO
E SI RIALZA ALLEGRO.
di Francesca Mattina













2 commenti:

  1. Il paesello marino
    I calmo paesello marino
    Risplende e riflette la sua sagoma
    Nel mare,poi essa si spezza
    Con un rumore d'onda che fugace scompare.
    Il povero pescatore rema fino a riva
    Prima che l'alta marea lo travolga
    Nel suo profondo mistero azzurro.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per il tuo contributo e per aver gradito, suppongo, il mio blog. Potresti però firmarti? Grazie e continua a leggerci.

      Elimina