descrizione

Perché gocce di armonia? Armonia significa sovrapposizione, incontro, combinazione di suoni diversi. Suonare insieme vuol dire anche ascoltare l'altro per potersi migliorare, per poter sentire la musica con l'altro, per poter costruire insieme. Questo è quello che cerco di fare con i miei studenti: creare armonia, insegnando quanto ascoltare e ascoltarsi sia importante per imparare e conoscere insieme, insegnante inclusa.
Speriamo di comporre, goccia dopo goccia, un mare di sinfonie …
Voglio ringraziare la mia amica Cristina per l'aiuto e l'incoraggiamento, senza di lei questo blog non avrebbe mai avuto inizio. Grazie Crì

Il materiale presente nel blog è stato pubblicato con il permesso dei genitori dei ragazzi.

14 febbraio 2019

Viaggiando tra le curiosità europee

Ho realizzato un breve video per voi utilizzando una semplice applicazione on line che si chiama adobe spark https://spark.adobe.com/


Guardiamolo insieme e poi leggiamo cosa dovete fare.





Sappiamo già che il nostro passatempo preferito è quello di cercare le curiosità degli stati che di volta in volta studiamo. La curiosità ha e nasconde in sé molti significati e ci piace andarle a scovare o magari fare delle ipotesi. 

Cosa devi fare?

Ti sarà assegnato uno Stato e quindi dovrai cercare 5 curiosità.
Dovrai quindi usare l'applicazione che ti mostrerò per realizzare un breve video in cui racconti queste curiosità. La sfida più grande sarà quella di stupirci con VERE CHICCHE, stupirci, divertirci, incuriosirci ...

Quale è il fattore X che ti permetterà di rendere la tua presentazione eccezionale?


Dopo averla mostrata ai tuoi compagni ci dovrai anche spiegare l'importanza della notizia e la possibile interpretazione, come abbiamo fatto spesso in classe.



Per usare l'applicazione:
- segui la spiegazione in classe
- guarda questo video tutorial 
















19 gennaio 2019

ENTUSIASMO: il potere della volontà per essere la forza del cambiamento

Un percorso per essere cittadini di domani, cittadini responsabili, cittadini informati, cittadini che conosco il passato e vogliono costruire il presente e il futuro, cittadini che sanno scegliere.



ENTUSIASMO

I DIECI PUNTI DEL MANIFESTO DELLO STUDENTE ANTIFASCISTA





    1. Ripudia la violenza come strumento di confronto, utilizzare le armi del nemico non ci rende migliori di lui.
    2. Crede nell’informazione come principale soluzione per differenziarsi, conoscere e sapere sono i nuovi mezzi per combattere il fascismo. È esattamente comprendendo la reale successione dei fatti storici, senza distorsioni o emissioni che si può creare un reale senso critico negli studenti. E quindi è solo attraverso la comprensione degli errori commessi in passato e di ciò che hanno causato che si può arrivare infine a non commettere più tali errori.
    3. Crede nei principi della democrazia come legittima forma di governo per il mantenimento degli inviolabili diritti sanciti dalla Costituzione Italiana.
    4. L’Antifascismo è un principio che va oltre qualsiasi altra ideologia politica. È un dovere morale, non solo un’idea. È giusto capire che il divario non è tra Sinistra e Destra, ma è una ideologica guerra tra la Libertà e la violenza, tra la comprensione e l’odio, tra l’essere Umani e il non esserlo.
    5. Crede nei precetti della Libertà in tutte le sue manifestazioni. Lo Studente Antifascista è contrario a ogni forma di discriminazione nei confronti di minoranze, religiose, sessuali, politiche, etniche o di orientamento sessuale. Lo Studente Antifascista promuove la libertà per tutti, e la possibilità di esprimere la propria identità indistintamente da qualunque essa sia.
    6. Crede nella scuola come istituzione pubblica, laica e democratica, come luogo di formazione personale e di aggregazione sociale, bandisce qualsiasi minaccia al valore dell’insegnamento mina lo studente stesso.
    7. Accoglie le differenze ideologiche, come strumenti di arricchimento collettivo, come possibilità di crescita e formazione.
    8. Ha diritto a spazi di aggregazione dove possano essere tutelati, salvaguardati e tramandati i valori nei quali potersi rispecchiare, quegli stessi propri della nostra storia, della nostra cultura e del nostro futuro.
    9. Ritiene che l’Antifascismo non si limiti ai singoli confini statali, ma sia una ideologia che va oltre tutti i confini, non si distingue in barriere o bandiere, ma in valori. È internazionale, come bene Mondiale e come tale deve essere protetto.
    10. Si impegna perché l’Antifascismo non deve limitarsi al solo pensiero concettuale, ma alla base di tale principio deve esserci un’attenta osservazione critica di tutto il movimento. Lo Studente Antifascista non può permettersi di pensare di avere il monopolio sulle tematiche, da questo manifesto trattate, perché l’antifascismo è un bene di tutti, e tutti sono sollecitati a esprimerlo nella maniera da loro ritenuta più consona ai valori nei quali si crede.
      https://www.retedeglistudenti.it/2017/02/23/toscana-lanciato-il-manifesto-dello-studente-antifascista-per-rinnovare-limpegno-antifascista-nella-societa-e-nelle-nostre-scuole/?fbclid=IwAR23ayRY7J0V6mHuU74zzi8X_hXI0nBd4bDPZxkl8dIowvVSe2RxylV2xjY 

2 dicembre 2018

Benessere e segni di crisi in occidente

Materiali di approfondimento sulla Belle Epoque, le sue luci e le sue ombre.

Approfondimenti e tanti spunti per andare oltre ...

L'esposizione universale di Parigi: Domenica, 15 Aprile, 1900

Dal 15 aprile al 12 novembre 1900, l'esposizione, il cui tema era "Bilancio di un secolo", fu l'esposizione universale più importante della Francia con oltre 50 milioni di visitatori nei 212 giorni di apertura.

Inaugurata dal Presidente Emile Loubet, è organizzata tra l'Esplanade des Invalides e Champs de Mars. Ospiterà su 216 ettari, 76.000 espositori che presenteranno le loro creazioni e vi lavoreranno più di 156.000 persone.

Alcuni simboli di questa esposizione: il tappeto mobile, la comparsa della metro, il Petit e il Grand Palais, l'arrivo dei primi film dei fratelli Lumière, il Globo celeste, la fontana luminosa, le stazioni di Orsay, Invalides e Gare de Lyon.
https://www.lamarne14-18.com/it/esposizione-universale-di-parigi
http://www.napolitan.it/2015/04/14/18544/14-aprile-1900parigi-inaugura-la-prima-esposizione-universale-del-900/







Il cinematografo








Le Olimpiadi del 1900: si parla di pace e solidarietà tra i popoli







In viaggio sull'Orient Express






https://pms.wikipedia.org/wiki/Figura:Orient-Express_1883-1914-3.png

La tragedia del Titanic, ma anche il grande progetto ingegneristico


https://www.mondofox.it/2018/04/17/la-vera-storia-del-titanic-verita-teorie-supposizioni-curiosita/




La prima donna che fece il giro del mondo in bicicletta: Annie Kopchovsky

https://www.voglioviverecosi.com/annie-kopchovsky-la-prima-donna-che-fece-il-giro-del-mondo-in-bicicletta.html

libro: https://www.ibs.it/giro-del-mondo-in-bicicletta-libro-peter-zheutlin/e/9788861922044



La prima donna a vincere il Giro d'Italia (1924): Alfonsina Strada

http://www.repubblica.it/cultura/2016/10/20/foto/in_bici_sulle_tracce_di_alfonsina_strada_il_fotoprogetto-150211458/1/#1


libro:






IL MONDO DEL FUTURO



L’anno è il 1910. In Europa, il progresso tecnologico è rappresentato in primo luogo dall’elettricità, dal telefono, dal cinematografo, dalle fantasie scientifiche di Verne; non ancora dalle armi che pochi anni dopo decimeranno una generazione. Immaginare il futuro è una pratica diffusa, guidata da un ottimismo un po’ ingenuo e da una buona dose di fantasia. Fra gli altri, si cimenta nell’impresa l’illustratore francese Villemard, all’interno di una serie di cromolitografie divenuta celebre, dal titolo complessivo “En l’an 2000”.
Gino Roncaglia, Studiare digitale, libri e scuola nell'età della frammentazione, Laterza, p. 3 






Ma la crisi e l'inquietudine sociale è nell'ombra ...

- le grandi potenze ambiscono agli imperi coloniali- il benessere è per pochi- molti partono verso paesi lontani, verso l'ignoto- contadini e operai lottano per i loro dirittie l'arte ci parla di questo, l'arte delle avanguardie che guardano al presente ma che danno diverse risposte e rompono gli schemi finora esistenti, dalla grammatica, sintassi alle forme definite dell'arte pittorica.

L'esaltazione della guerra e delle macchine dei Futuristi (li vedremo dopo)

da Zang Tumb Tumb di Filippo Tommaso Marinetti




L'angoscia esistenziale nell'Urlo di Edvard Munch

precursore dell'Espressionismo





L'Astrattismo


Vasilij Kandinskij
Fugue-fuga, 1914 
Fondazione Beyeler

Il Cubismo

Ritratto di Pablo Picasso, di Juan Gris (18871927)












11 novembre 2018

Tanto gentile e tanto onesta pare